20.4.09

Del razzismo

Che dire di Durban.
Ahmadinejad ha giocato la sua partita e noi, chi giocava e chi stava
fuori, gliel'abbiamo lasciata giocare. Con i costi faraonici
dell'evento, accendendogli i microfoni e quanti traducevano quelle
ignobili parole in tutte le lingue.
E al qaeda, quando ha lo speech?
E poi gli attacchi a balotelli, dagli insospettabili tifosi della
juve. Non che i tifosi dell'Inter. Del resto dicevo ai fagotti che
anche karin, anche Julia, anche Oresta sono razziste a... moNdo loro.
Così va il mondo. A male.

--
Inviato dal mio dispositivo mobile

3 commenti:

ottanta/cento ha detto...

Razzismo è un concetto già troppo alto, per le curve. Tu pensa a quelli della Juve. Hanno Sissoko. Mica gli gridano insulti, a Sissoko. Li gridano a Balotelli. Perché la loro missione è gridare la cosa più cattiva possibile all'avversario, e nel loro piattume mentale la cosa più cattiva è pure la prima che gli viene in mente. Quella che hanno sentito dire. Quella che gli pare cattivissima. Quella cosa lì. Credimi, sono gli stessi che rinunciano ai confetti quando si sposano per fare l'adozione a distanza, ma poi gridano quella roba lì a Balotelli. Ho sentito accusare di razzismo i veronesi perché cantavano senti che puzza scappano anche i cani stanno arrivando i napoletani. Chiaro che no. Vogliono solo dire la cosa più cattiva che gli viene in mente sui napoletani, colerosi e terremotati ché col sapone non vi siete mai lavati.
La soluzione? Se io sono napoletano, ai veronesi metto lo striscione: Giulietta è 'na zoccola. Ed è 1-0 per me. Se io sono dell'Inter, non commento, non dico niente, sminuisco, e alla prossima partita io Zanetti io Cambiasso io Ibrahimovic, vado in campo con la faccia dipinta di nero. Tiè.

elena petulia ha detto...

Quanto hai ragione, 80/100. E quanto sbaglio io.

ottanta/cento ha detto...

Nooooo, mica sbagli. Siamo entrambi indignati per quel che succede. Leggevo ora un commento di Sacchi. Dice che se la sono presa con Balotelli, e non con Muntari, perché Balotelli fa di tutto per essere antipatico.
Ecco, ora mi viene voglia di dar torto a Sacchi, che un simpaticone non è.