10.11.08

Da cosa nasce cosa

Devo dirlo: la mail di un mio amico mi ha molto spiazzato nei giorni scorsi. Dice che non posso raccontare le cose che mi succedono con gli altri facendo nomi e cognomi.
Gli ho dato ragione, ma poi me la sono ripresa: non sono d'accordo. Questo posto è mio. E se le persone che frequento hanno nomi e cognomi più pubblici di altri, amen.
Fatta la premessa, vi ho raccontato della sbandata che ho preso per Willy Melodia. Un colpo di fulmine che mi ha lasciato tramortita. Scrivo ad Alfio Caruso, suo autore, per ringraziarlo della magia delle sue pagine e da cosa ne nasce talmente cosa che oggi mi ritrovo sulla scrivania La storia della mafia dal 1943 a oggi, un oggi aggiornato: Da cosa nasce cosa.
Tutto questo per riconsigliarvi Willy, che è un amico che sa uscire dalle pagine e entrare nella vita.

2 commenti:

stelllare ha detto...

Brava Elena!!!
sono d'accordo con te!!
In un progetto ho coinvolto (con Talmud) un pò di artisti...e sulla loro privacy...indovina un pò chi ha accettato e firmato la delibera?
Gli artisti più famosi al mondo, mentre le mezze cartucce che hanno fatto due mostre a paderno dugnano hanno rifiutato....no comment!!!

elena petulia ha detto...

Mah. Rispettiamo tutti, senza dimenticare però noi stessi.