25.11.08

Hakawati

Il cantore di storie è un volumone di quelli che mi spaventano. Non tanto per la fatica, quanto perché i libri per me sono da borsetta, da indossare praticamente, un po' come per qualcuno la sigaretta, da fumare quando c'è tempo o voglia.
Eppure, questo librone sa essere leggero e rapido, costruendo narrazioni parallele che non si disturbano, perché ognuna fa dieci metri e si ferma ad aspettare l'altra.
Un conciliatore di sonno e sogni straordinario. Come ritornare piccini e farsi raccontare le favole da chi ti rimbocca le coperte, dalla bibbia ai giorni nostri.

1 commento:

hidra ha detto...

ti ho già fatto i complimenti riguardo ai commenti su i libri che leggie che pubblichi su anobii..
ma davvero eh, invogli veramente a leggerli eppoi gli scegli così interessanti!!
grazie petulia!

:)