11.9.09

De Marchi

Stasera sono corsa con Olmo al pronto soccorso. Fatica a respirare e mi sono precipitata. Deve essere come al militare: incontri un mondo che non hai mai visto e forse i ricchi, quelli come noi, vanno altrove. Indiani, rumeni, russi. E, mentre lo visitano, il defibrillatore accanto, il lettino bollino rosso, gli infiniti modi di salvare una vita. La solidarieta' qui e' somma. Il razzismo non esiste, e' una minestra tiepida con tutti i colori. Amen, mentre in vespa, abbracciati, torniamo a casa.
Le mail ti raggiungono ovunque con BlackBerry® from Vodafone!

2 commenti:

hidra ha detto...

che belli. che mamma. spero tutto bene!

Damiano ha detto...

Ma povero Olmo... ma cos'era stato, alla fine? Perché faceva fatica a respirare?