24.2.10

1969

Every generation has a story to tell.
La storia di un favoloso anno rock da Abbey Road a Woodstock, il 1969, scritta da Riccardo Bertoncelli sounds very good.
Le foto, le copertine, i cori, i personaggi, la raffica di spari di proiettili straordinari, la fiducia incrollabile nel senso di marcia della storia.
Questa generazione non so cosa avra' da dire (o da pensare, De Andre').
Get back, Beatles. Altro che chiacchiere, Vasco.
Tutt'un'altra musica. La mia freccia della storia si e' girata ostinata e contraria.

4 commenti:

Arimortis ha detto...

Ci sono alcune generazioni che semplicemente chiudono la porta della storia, che non é mica detto che ci sia un dopo per tutti.

mordecaj ha detto...

La penso tale e quale! Anche sul fatto che la storia abbia una direzione... Happines is a warm gun...

elena petulia ha detto...

Hai tragicamente ragione, arimortis. Ma come suona dura, quella porta che si chiude.

elena petulia ha detto...

Happiness is a warm gun, mordecaj, è che non lo puoi dire senza scivolare in quel ritmo. Incanto.