9.2.10

Riappropriarsi dei ricordi altrui

Comunque la pensiate - incipit Santoro - il ricordo di Berlusconi di Eluana e' totalmente fuori luogo. E' riappropriarsi di un lutto in modo inopportuno. Senza dedicare tempo ulteriore alle dichiarazioni di Sacconi, che non meritano una riga intera.
I nostri eroi del Vaticano, gli dei onnipotenti con le tasche piene di braccialetti d'oro. Ma quanta vergogna ci vuole per dire certe cose.
Come quelli che scrivono necrologi che tu, parente, dici: e tu chi sei. Un romanzo argentino di Sellerio, di cui non ricordo il nome, divertentissimo, gli sciacalli del dolore altrui.
Gesu', tu che guardi (se guardi), di' loro qualcosa. Digli che la pieta', nel suo lato nobile, e' tutto nella vita.
Molto più di qualsiasi atto d'amore, atto di dolore, atto di fatica, atto di coraggio, atto di umilta', atto di rinuncia, atto legittimo.