19.6.11

Pontida

Che effetto mi fa guardare questo popolo basso vestito di un verde che non profuma mai di clorofilla, che parte a ola con applausi ritardati, che nascono da suggeritori, essendo le parole del capo sul palco inintellegibili. E infatti e' solo il pollice verso su Berlusconi a scatenare l'applausone.
Panem et circenses, li' siamo tornati (o rimasti?).
"Basta, noi vogliamo stare nel nostro paese, chiudere le banche che sono il male e vivere del nostro lavoro" dice un bresciano. L'upbdm si gira verso di me "comunisti!".
Salvini dice a Mentana: dove stiano i ministeri non e' certo il punto della questione.
Chiedersi se si parlino e se si ascoltino in effetti e' chiedere troppo. Gia' si sono vestiti di verde, mica facile. Io stessa non ci riuscirei.
La demagogia da gogna la sopporto meno di tutto.

3 commenti:

ottanta/cento ha detto...

Che poi io non ho capito una cosa. Se la Padania è Padania, perché vuole lì i ministeri dell'Italia?

elena petulia ha detto...

E' una specie di riscatto per tutte le ruberie subite, poveri padani: una rete rai, un ministero, insomma fate voi, iniziate a darci cose che poi vediamo se siamo soddisfatti o meno. Fantastico il sindaco di Monza che così sposta "a Roma" i costi della sua villa reale. Tutto un bel mondo, non c'è che dire.

ottanta/cento ha detto...

Ma quando ci uniremo davvero. Quando?
(sono nel mio periodo utopistico)