18.2.14

Degli abbracci

Ieri sera nella psicoterapia ho capito, per la centesima volta, il valore degli abbracci.
Il con o senza di quando eri bambino ti cambia -  radicalmente - la vita.

Una mia omonima riceve un abbraccio molto, molto materno, che le invidio da pazzi e Riccardo intanto parla di esperienza riparativa come qualcosa che è oggi, non è ieri, ma funziona.

Arrivo a casa commossa, promettendo dentro di me abbracci di corsa ai fagotti.
Appena entro, sono loro a correre verso di me con le braccia aperte.
I legami legano.


2 commenti:

Maldita Caruso ha detto...

che bel pensiero, gli abbracci scaldano l'anima....
ti seguo con piacere

http://parliamodivita.blogspot.it/

... a presto!

elena petulia ha detto...

Grazie! Un... abbraccio:-)