26.8.09

Caduta con stile al caffè napoletano

Luigi ha ragione.
Il caffè del Gran Caffè Cimmino di via Larga, con tanto di camerieri napoletani veraci, merita proprio (cassiera scorbutica a parte). Un caffè autentico introvabile a Milano e poi perfetto perché vicino alla Cortina, dove ho riempito due sacchetti di libri della wish list. Poi tornando contenti e soddisfatti, io, i miei sacchetti, il caffè bevuto, l'abito serio e due tacchetti sottili, siamo volati a terra in via Agnello con una caduta perfetta, che immagino rimarrà fotografata in tutte le telecamere della via (compresa quella del mio ufficio).
Quando si dice petulia.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Giusto qualche precisazione: (i) la cassiera non è scorbutica, sta solo sulle sue; (ii) la caduta è stata determinata dal vagare distratto della nostra, intenta solo a descrivere piatti e soprattutto paste con avocados, papaie e simili (che poi a parlarne siam capaci tutti, ma è sui fatti che si misurano le abilità); (iii) la caduta è stata comunque epica, quasi chic nel suo stile a metà tra il tuffo di testa e la capriola con sto a circa 10 cm da basel del marciapiede (credo che i passanti - in particolare 2 signore che, con accento napoletano, hanno esclamato oggesù - abbiano pensato, cosa non fa la gente per farsi notare). L

elena petulia ha detto...

Rido ancora, mentre il ginocchio sanguina.

Francesca ha detto...

E' che quella pasta doveva essere talmente buona da portare la testa dritta tra le nuvole. Sarà opportuno aggiungere delle avvertenze in fondo alla ricetta.

Damiano ha detto...

Oddio, i libri si sono fatti male?????

:-)