1.12.09

Ah, mais je reste optimiste

Come Sacconi, che i disoccupati aumentano, ma il suo bicchiere è pieno e la pancia pure.
Come gli elogi di Silvio a Lukashenko, fuori luogo, fuori tempo, fuori misura, che ottiene in cambio il suo giocattolo per giocare alla spia.
Come il 12 dicembre: saprà portare fortuna a me la data che portò a Piazza Fontana la strage.

Però no, io rimango ottimista, così come diceva la mia compagna francese dell'esilio a Bath, scrivendo a sua madre nella lettera manoscritta quotidiana:  piove, mamma, ma io resto ottimista.
Il fera beau demain.

3 commenti:

Calzino genuino ha detto...

Novità per il nuovo nido?

elena petulia ha detto...

Forse sì, ma con una grande incognita davanti. E quindi meglio non abituarsi all'idea. Baci.

Calzino genuino ha detto...

Rimani ottimista, comunque ;)