18.8.10

Push or pull

Quella scritta che mette sempre in imbarazzo, tiro, spingo, com'era?
Anche con l'upbdm non so cosa fare. Stamattina gliel'ho detto: se non ti spingo io, chi lo fa?
Del resto avrebbe potuto rispondermi: se non ti tiro io, chi lo fa?
Non l'ha detto, però.
Quindi non mi resta che spingere, trovando sacrosante le parole di Giulio Mozzi che arrivano da Ciropizza: oggi sembra che il personaggio davvero del nostro tempo sia colui che considera una disperazione quieta e senza scosse - come un'anestesia -  un obiettivo già accettabile per la vita.
C'era una volta l'America.

6 commenti:

Damiano ha detto...

> Del resto avrebbe potuto
> rispondermi: se non ti tiro io, > chi lo fa?
> Non l'ha detto, però.

Eh be', lo capisco. Del resto la mattina non è quel momento della giornata in cui ti vengono quelle risposte fulminee, che rintuzzano.
Cioè, io per me mai, la mattina risposte fulminee mi son mai venute in mente, per cui capisco.

elena petulia ha detto...

Sei a Milano o ancora in Sicilia?

Damiano ha detto...

No no, a Milano, vacanze finite.

Francesca ha detto...

C'era una volta... Francesca in America, da nove mesi in cerca di un'accettabilissima disperazione quieta e senza scosse.

elena petulia ha detto...

Francesca, rido: come sta andando la ricerca?

Francesca ha detto...

Direi piuttosto male.