3.5.11

Il mattino ha loro in bocca

Bianca strafelice perche' ha la versione di greco e ieri sera ha risistemato il mio vecchio Rocci e sfoggia un vocabolario che sembra nuovo.
Mamma, quando c'e' quel verbo io traduco "giacque" che c'e' sempre nelle versioni. Mica come il mio compagno che scrive fece l'amore che poi la prof ce lo legge in classe. Sta bene giacque, no?

Olmo che accompagno alla porta: chi mi ha messo la felpa?
Rispondo: la tua mamma assennata.
Commenta: non ti permetto di parlare male di mia madre.

Voglio altri dieci fagotti.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

leggo e sorrido. stamattina esco con le tue due nipotine rosa e noto che caro è senza felpa "mamma hai davvero ragione, la natura è perfetta, infatti il mio corpo oggi ha dimenticato di mettere la felpa. perchè non serve, ecco perchè"
l'altra era tutta un desigual unico...
buona giornata
titti

ottanta/cento ha detto...

Benedette siano le case in cui si pronunciano parole come giacque e assennata

elena petulia ha detto...

Titti, rimandami la foto della fagotta che la pubblico.

Angelo: quanto hai ragione. Persino le polpette vengono più buone.

Camilla ha detto...

benedette anche le case in cui c'è un rocci appartenuto ai genitori in giro :)